SUPPORTO

2. SUPPORTO

Descrizione

Un supporto statico è un livello di prezzo orizzontale che può arrestare la discesa dei prezzi ed è un valore fisso che non cambia nel tempo. La differenza con quello dinamico è il cambiamento con il trascorrere del tempo. A tal proposito, la trendline in una tendenza rialzista e la return line in una tendenza ribassista costituiscono un livello dinamico dei prezzi.

Aspetto grafico

Il supporto statico è facilmente riconoscibile nei grafici, in quanto si presenta come un livello di prezzo, o talvolta una zona di prezzo, in cui la discesa si è fermata almeno temporaneamente, se non ha addirittura invertito il suo movimento. La sua affidabilità aumenta in relazione a quante più volte è stato toccato nel passato, arrestando effettivamente la caduta del prezzo. Un’ulteriore validità sarà data dai volumi: tanto più saranno stati elevati a quel livello, maggiore sarà la sua importanza.

Attenzione

La facile riconoscibilità di un livello tende a generare una condizione che si auto avvera. Allo stesso tempo, rende prevedibile per gli operatori più capitalizzati supporre che al di sotto di quel livello di prezzo si trovino una serie di stop loss. Sarà facile a questo punto spingere le quotazioni temporaneamente al di sotto di quel livello, per far scattare numerosi ordini di vendita automatica e acquistare così il titolo a un miglior prezzo.

Come si utilizza

Un supporto può essere utilizzato per attendere, in un trend rialzista, il rimbalzo dei prezzi dopo un ripiegamento. Va ricordato che può essere forato dalle quotazioni e quindi è importante applicare una strategia di stop loss.

Al fine di mitigare il rischio connesso a una tale strategia, potrebbe essere utile non entrare in acquisto sul livello di supporto, ma attendere il completamento della barra che ha toccato.